Atletica in Umbria » Parliamo di corse e non solo » Kant, ovvero correre senza danneggiare la corsa altrui
Osservatore
Inviato il 07/11/2010 21.56.24
  Dopo aver espresso i doverosi elogi per la bella gara, il memorial Staccini, che si è corsa stamani, mi permetto di scrivere una breve notazione.
Sono partito piuttosto lentamente, con l'unico obiettivo di finire ad un ritmo decente una corsa dopo una lunga assenza. Eppure, durante le prime battute di gara, sono stato costretto a tagliare il passo decine di volte, pur tenendoni accuratamente da una parte, per evitare di cadere o di far cadere chi mi tagliava la strada. La cosa mi ha colpito perchè nella maggioranza dei casi il movente non derivava da un problema di spazio (il lungo viale dopo la partenza è largo come una pista di Fiumicino), ma solo da una evidente mancanza di rispetto, probabilmente quasi del tutto inconsapevole. Per dirla in altri termini, una carenza nella percezione dell'altrui diritto. D'altro canto, è altrettanto evidente che da un simile atteggiamento non poteva essere immune il nostro piccolo mondo, dato che oramai nella nostra cultura, a tutti i livelli, vige il motto di farsi largo a gomitate ovvero rispettare regole e precedenze è da fessi. Meditiamo gente, meditiamo!

podista
Inviato il 07/11/2010 22.11.13
 
CITAZIONE (Osservatore del 07/11/2010 21.56.24):

Eppure, durante le prime battute di gara, sono stato costretto a tagliare il passo decine di volte, pur tenendoni accuratamente da una parte, per evitare di cadere o di far cadere chi mi tagliava la strada. D'altro canto, è altrettanto evidente che da un simile atteggiamento non poteva essere immune il nostro piccolo mondo, dato che oramai nella nostra cultura, a tutti i livelli, vige il motto di farsi largo a gomitate ovvero rispettare regole e precedenze è da fessi. Meditiamo gente, meditiamo!



Spiegati meglio, non si capisce ciò che vuoi dire...

michele
Inviato il 07/11/2010 22.25.09
  ..credo volesse riferirsi al fatto che alla partenza ci si passi "sopra" (nel vero senso del termine) con molta disinvoltura in modo molto poco sportivo, elegante e rispettoso.. ..è però anche vero che, magari, chi sà di partire a 5'/km, potrebbe evitare di mettersi nelle prime file al via (cosa molto ricorrente!)
INSOMMA, RISPETTIAMOCI TUTTI UN PO' DI PIU'! michele

marco
Inviato il 08/11/2010 11.41.55
  concordo con Michele,tutti abbiamo diritto di partecipare alle manifestazioni sportive sia chi va piano che chi va forte e ci deve essere sempre rispetto,tranne che nel caso che chi sa di andare piano e per piano intendo anche 6' al km.,ma anche 5',non può mettersi davanti a chi lotta per le prime posizioni e parte a 3'-3'10'' al km sennò rischia di farsi male e soprattutto fare male agli altri e quindi il rispetto va inteso sia per i primi sia per gli ultimi che poi non si lamentino se ''calpestati''......

Osservatore
Inviato il 08/11/2010 12.02.57
  Premesso che dagli esempi da me sollevati in nessun caso si riferivano all'eventuale imbottigliamento di un uomo "veloce" provocato da podisti lumaca piazzatisi sulla linea di partenza (mi sono riferito a normali sorpassi all'interno di una carreggiata molto ampia, in cui il più veloce, anzichè proseguire nella sua linea ideale, taglia per suo comodo la strada al più lento), è però doveroso stabilire un principio: o si stabilisce che in nessun caso si deve volontariamente calpestare il prossimo, seppur eventualmente più lento, oppure si ammette il diritto belluino di sopraffare chiunque proceda ad un ritmo più basso. In tal caso, procedendo di questo passo, i più robusti potrebbero a loro volta far valere il diritto del peso e della forza, trasformando le partenze in una sorta di mischia da rugby.
Io credo invece che occorra darsi una calmata generale. Stiamo parlando di corse amatoriali di fondo, corse su strade ampie in cui c'è tutto il tempo di impostare la propria gara senza infastidire gli altri.
Buone corse

michele
Inviato il 08/11/2010 13.44.00
  Bello il rugby.. ..c'ho giocato da piccolo, è il mio primo amore sportivo..
comunque a rugby con la stazza soltanto (in 80' di partita se ne vedono di grossi leccarsi le ferite!) ci fai poco, conta l'intelligenza, la cattiveria (agonistica e non solo!), il RISPETTO e un pò di "follia".
C'è un vecchio detto dell'emisfero sud rugbistico che dice: "NOI (riferito agli uomini di mischia) METTIAMO LA TESTA DOVE UNA PERSONA NORMALE NON METTEREBBE NEMMENO UN PIEDE!"
Ma questa è un'altra storia, con il podismo è fuori tema! SCUSATE! :-)

P.S.Ricordo, per gli amanti dello sport, che l'Italia, di rugby appunto, giocherà 3 test match, da sabato 13, molto importanti in vista del 6 nazioni (diretta su LA7)!

podista
Inviato il 08/11/2010 16.01.09
 
CITAZIONE (marco del 08/11/2010 11.41.55):

concordo con Michele,tutti abbiamo diritto di partecipare alle manifestazioni sportive sia chi va piano che chi va forte e ci deve essere sempre rispetto,tranne che nel caso che chi sa di andare piano e per piano intendo anche 6' al km.,ma anche 5',non può mettersi davanti a chi lotta per le prime posizioni e parte a 3'-3'10'' al km sennò rischia di farsi male e soprattutto fare male agli altri e quindi il rispetto va inteso sia per i primi sia per gli ultimi che poi non si lamentino se ''calpestati''......


C'è qualche podista che fa 3'-3'10" al km nei primi due km e poi nella seconda parte 4'-10" ed è superficiale guardare solo il tempo finale. Ognuno parte come vuole, anche se il rispetto, e soprattutto il buon senso, sono fondamentali.

michele
Inviato il 08/11/2010 18.16.42
  Ne dubito che fra quelli (quei pochissimi in grado di farli 2km a 3'10" non finiscono a 4'10") che fanno i primi 2km a 3'10"/km ci sia qualcuno che finisca a 4'10"/km!
Magari fra quelli che fanno i primi 500m a 3'30" sì!

franco
Inviato il 08/11/2010 20.00.44
  facciamo le griglie di partenza in base alla gara precedente,cosi non scontentiamo nessuno!!
Battute a parte un pò più di buon senso
e rispetto per gli altri non guasterebbe
buone corse a tutti

marco
Inviato il 09/11/2010 12.38.55
  sicuramente michele tu vai piano e non puoi vedere che succede davanti,prova a metterti al primo o secondo km. di molte gare e vedrai che i primi passano intorno ai 6'15'' 6'30'' al secondo km. poi ovviamente si assestano sui 3'20'' 3'30'' dato che hanno fatto il vuoto!!!!!

2 


 





Servizio FREE offerto da www.chatexpert.it - forum, chat, guestbook gratis per il tuo sito: clicca qui

Links utili: LiveHelp® live chat - SOSTANZA®